Pubblichiamo parte di un’intervista che il Direttore Generale di Hannover Fairs International, Andreas Züge, ha rilasciato a MASI COMMUNICATION nell’imminenza dell’apertura della seconda edizione di INTRALOGISTICA ITALIA. Per l’articolo completo rimandiamo alle pagine online di Tutto Carrelli Elevatori.

 

Intralogistica Italia 2018 aprirà i battenti tra 5 giorni a FieraMilano Rho, rappresentando ancora una volta il più grande evento in Italia di filiera per l’industria, la logistica interna, il settore della movimentazione e lo stoccaggio. Manca poco alle 11.30 del 29 maggio, per la cerimonia di opening, curata da The Innovation Alliance.

E così anche noi di Masi Communication, Media Partner di #IntralogisticaIT18, ne abbiamo voluto sapere di più, intervistando il Direttore Generale di Hannover Fairs International, Andreas Züge, per scoprire come procede il lavoro di un team già all’opera da diversi mesi ormai, per la riuscita di questo evento.

Partiamo dai numeri di Intralogistica Italia 2018. A pochi giorni dall’apertura, quali sono le cifre?

L’apertura della fiera si avvicina e, ad oggi, abbiamo 119 espositori di cui 40 esteri, ospitati in 5.000 mtq. Sono numeri cresciuti di un quarto rispetto alla precedente edizione, grazie anche alla concomitanza con le altre 4 fiere che offrono agli utilizzatori un plus incredibile. L’intralogistica, di per sé, è un settore abbastanza ridotto, basti pensare che in Italia la fiera dedicata al settore non c’era più e per queste ragioni, abbiamo scelto di abbinarla ad altri 4 momenti altrettanto importanti. Dalle pre-registrazioni abbiamo notato che tanti visitatori che hanno confermato la loro presenza per gli altri eventi fieristici ospiti a FieraMilano, hanno scelto di visitare anche Intralogistica Italia. Per noi questo è un importante segnale: significa che questa concomitanza offre la certezza di avere dei buyer adeguati allo standard degli espositori e che questa sinergia offre ai nostri espositori un alto potenziale in grado di far loro sviluppare nuovi affari.

L’edizione 2018 si presenterà nel contesto del format The Innovation Alliance che vede co-protagoniste Ipack Ima, Plast, Meat-Tech e Print4All. Cosa avrà di diverso la seconda edizione di Intralogistica Italia rispetto alla precedente?

La prima differenza risiede senz’altro nella crescita della fiera, in numeri e qualità. Abbiamo dei grandi nomi che nella prima edizione non erano presenti e questo offre un inedito spunto di riflessione sull’importanza che un evento del genere riveste in Italia e in Europa. L’altra grande differenza è invece da vedere nel get together virtuoso che si è instaurato da tre anni a questa parte. Quando Intralogistica Italia ha debuttato avevamo appena iniziato a fare comitati per lavorare insieme ai nostri espositori. Oggi, si può dire che queste sedute e questi gruppi riuniti nell’Advisory Panel di manifestazione lavorano molto anche nei mesi precedenti la fiera per garantire una risposta alle esigenze sia dell’utilizzatore che dell’espositore. In questo sta il principale merito di Intralogistica Italia: aver messo insieme sia l’utilizzatore che l’espositore, che è qualcosa che un’associazione di categoria da sola non può realizzare. Una via per offrire un programma allineato che rispecchi il fabbisogno di questo settore.

L’appartenenza di Intralogistica Italia ad un network internazionale può consentire alle aziende italiane di affacciarsi ancora di più sugli scenari economici mondiali?

Assolutamente si. Intralogistica Italia ha goduto e beneficerà di due effetti traino diversi ed ugualmente importantissimi. Il primo, dovuto alla vicinissima edizione del CeMAT di Hannover che si è conclusa di recente, durante la quale, per garantire accesso ai buyer internazionali, è stata fatta una grande promozione dell’evento milanese, sui network della Deutsche Messe. E poi non dobbiamo dimenticare che la filiera complessiva, dalla plastica al packaging fino all’intralogistica e alla grafica in una sola città, in contemporanea, è una sinergia mai vista, che altrove non esiste. Non c’è nessuna fiera al mondo che combini settori così vicini tra loro in una sinergia che quindi si vedrà solo a Milano a partire dal 29 maggio.

> Leggi l’intervista completa su Tuttocarrellielevatori.it

 

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This