Nella prospettiva della partecipazione alla seconda edizione di INTRALOGISTICA ITALIA, AUTOMHA ha scelto di partecipare attivamente a due Advisory Panel organizzati dalla segreteria generale della manifestazione. Nel corso di questi incontri,  personalità importanti del settore si sono confrontate su tematiche di grande attualità – quali Industria 4.0, automazione, robotica, Big Data e, soprattutto, l’impatto di queste nuove tecnologie nella relazione con il cliente.

Il punto di vista di AUTOMHA, in merito a quest’ultimo aspetto, è molto chiaro: il provider riveste il ruolo chiave di trait d’union tra l’articolata offerta aziendale e l’idea del cliente, il quale non sempre ha la consapevolezza delle sue reali necessità e, pertanto, va accompagnato con professionalità verso la scelta più strategica per sé.

Oggi, i provider più efficienti sono quelli che hanno saputo adattarsi ai cambiamenti del settore, abbinando a competenze commerciali e specifiche un atteggiamento propositivo e lungimirante nei confronti del cliente, al fine di coglierne non solo i bisogni espressi, ma anche quelli latenti.

Roberta Togni | AUTOMHARoberta Togni, Group General Counsel di Automha, si fa portavoce di questo messaggio, sottolineando l’importanza di consigliare al proprio cliente la soluzione a lui più congeniale, che non per forza deve corrispondere alla più avanzata tecnologicamente o alla più onerosa. In quest’ottica, AUTOMHA affianca il cliente anche e soprattutto nella fase di progettazione della soluzione da adottare, partendo dal presupposto che questa debba rispondere alle reali esigenze del cliente e si concretizzi nella più adatta al contesto in cui opera.

In Italia, gli incentivi fiscali erogati dal Governo hanno portato una “ventata d’aria fresca” al settore, contribuendo maggiormente a sensibilizzare le aziende sul tema dell’automazione e facendo crescere di conseguenza gli investimenti.

Ciò nonostante, la insita tendenza di molte aziende italiane a non pianificare il proprio business nel lungo periodo, ragionando solo nel breve termine, è ancora un limite da non sottovalutare. Per questo AUTOMHA si impegna a “preparare il terreno oggi per rendere le aziende capaci di affrontare le sfide di domani”, come ribadisce Roberta Togni. AUTOMHA, infatti, analizza insieme al cliente il mercato in cui opera, valutando le potenzialità in prospettiva e proponendo soluzioni riadattabili in base all’evoluzione del business.

“Modularità e flessibilità degli impianti”, prosegue Roberta Togni, “sono tra i principali vantaggi se si sceglie un impianto AUTOMHA. La sua logica, per semplificare, risponde a quella del più noto gioco danese dei lego: sistemi modulari ai quali è possibile aggiungere elementi (come le baie), ampliare scaffalature, aggiungere altre macchine e così via, in base ad esigenze presunte che potrebbero emergere nel tempo e tenendo ovviamente conto, nell’immediato dei vincoli strutturali e/o dettati dai costi.

Indubbia è la complessità che caratterizza i processi logistici e l’upgrade tecnologico, quando è ben calibrato, porta grandi benefici, ma anche un grande stravolgimento culturale per il cliente, che deve essere accompagnato in tutte le fasi del processo.

Un compito fondamentale di AUTOMHA è, pertanto, anche quello di sopperire alla mancanza di formazione e di competenze specifiche delle risorse chiamate a gestire l’automazione.

La nostra azienda mette a disposizione le sue conoscenze affiancando il cliente nella fase di inserimento delle nuove tecnologie, con percorsi di formazione ad hoc che prevedono un mirato e costante coinvolgimento di tutto il management, dagli imprenditori fino agli operativi. La complessità tecnologica dei sistemi di AUTOMHA è, ad ogni modo, bilanciata dall’implementazione di interfacce uomo-macchina sempre più “user friendly” ed intuitive”.

Quanto emerso dagli Advisory Panel organizzati da INTRALOGISTICA ITALIA è che l’applicazione delle nuove tecnologie digitali nell’automazione è ormai indispensabile per gestire efficientemente la logistica. Ma questo non può prescindere da un coinvolgimento e una partecipazione attiva del cliente stesso, e AUTOMHA lo sa bene.

impianto Automha

 

 

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This