Secondo le analisi del Libro Bianco – la ricerca prodotta da ANIMA con il sostegno di INTRALOGISTICA ITALIA che sarà offerta a titolo gratuito a tutte le imprese che si iscriveranno alla manifestazione leader italiana per il settore entro il termine del 29 settembre 2017 – il comparto dei Carrelli Elevatori ha fatto registrare, negli ultimi anni, un incremento significativo del fatturato, che in qualche misura controbilancia il ridimensionamento registrato negli ultimi vent’anni.
Con riferimento specifico al quinquennio 2011-2015, la filiera ha visto concretizzarsi una crescita del 24,4% del fatturato annuale – valori, questi, estremamente positivi, che tuttavia fanno sorgere nuovi interrogativi: quanto ancora si potrà crescere nel medio periodo? E se una prospettiva di crescita è ancora possibile, quali saranno i fattori che determineranno il successo di una specifica proposta commerciale?

La risposta, ancora una volta, arriva dalle pagine del Libro Bianco. Nella sezione dedicata all’analisi delle strategie di mercato attuate nel settore dei carrelli, i ricercatori ANIMA, in collaborazione con Personalive e il coordinamento del Politecnico di Milano, hanno incrociato i dati relativi alle strategie poste in atto dalle diverse aziende prese in esame con le aspettative emerse fra i buyer nel corso di manifestazioni fieristiche, conferenze e analisi di mercato.

Ne è risultato che, per quanto concerne il settore dei carrelli elevatori, le competenze di innovazione sono determinate in prima istanza dalle esigenze del cliente finale.
In altre parole, la ricerca di nuove soluzioni tecnologiche e lo sviluppo di prodotti innovativi sembrano essere orientate sempre più dal feedback proveniente dagli utilizzatori e sempre meno dall’iniziativa dei singoli produttori.

All’attuazione di questo scenario contribuisce l’abitudine sempre più diffusa, da parte degli utilizzatori finali, di ricorrere al noleggio come alternativa all’acquisto.
In questa prospettiva, che peraltro è resa più appetibile da circostanze fiscali più favorevoli, la scelta di un carrello assomiglia sempre più alla scelta di un servizio, di cui si valutano innanzi tutto gli impatti sull’andamento della gestione aziendale.

I fattori alla base dello viluppo del comparto

In questa prospettiva completamente rinnovata, parametri come l’impiego di energie alternative, il controllo informatizzato della flotta, la manutenzione preventiva o a distanza e il monitoraggio in remoto delle performance escono dalla categoria degli optional per entrare a pieno titolo nei fattori decisivi per la scelta di un prodotto, indipendentemente dalle abitudini di acquisto maturate in precedenza o dalla notorietà del brand sugli scenari internazionali.

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This