Una recente indagine spiega il ruolo della robotica nella logistica di domani

 

Secondo un recente report di DHL Trend Research (“Robotics in Logistics – A DPDHL perspective on implications and use cases for the logistics industry”) a venire in aiuto agli operatori della supply chain saranno i robot, che potranno affiancare gli umani in alcune operazioni.

L’e-commerce sta determinando una crescita esponenziale della richiesta di manodopera e di risorse specializzate.
Le vendite online necessitano solitamente di raccogliere e confezionare i prodotti singolarmente e devono essere spediti separati e consegnati direttamente nelle case dei clienti.

Una soluzione pratica potrebbe arrivare dall’utilizzo di robot durante tutte le varie fasi della catena logistica, dallo smistamento alla consegna della merce.
Il Report di DHL Trend Research “Robotics in Logistics – A DPDHL perspective on implications and use cases for the logistics industry” identifica alcuni robot che saranno fonte di supporto per alcune operazioni “logistiche”: robot per carico e scarico dei veicoli e dei container, operazioni che oggi, per le merci non pallettizzate, vengono realizzate quasi sempre manualmente.
Poi ancora robot per il picking, che possono cercare, prelevare e portare le merci nel punto prestabilito e svolgere operazioni di co-packing e personalizzazione per la realizzazione di confezioni speciali sempre più richieste nel mondo retail.

Infine i robot per la consegna a domicilio, con l’intenzione di far gestire al robot l’ultima parte della consegna.

Secondo il Report, che ha fotografato lo stato dell’arte, attualmente l’80% dei magazzini, hub e Ce.Di. indagati non usa alcuna forma di automazione, il 15% è automatizzato con nastri trasportatori e sistemi simili e solo il 5% utilizza robot veri e propri.

 

Continua a leggere su Logisticamente.it

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This