Tra le aziende che si distinguono per le innovazioni sostenibili nel settore dell’intralogistica vi sono quelle che investono nella tecnologia agli ioni di litio

La sostenibilità sta assumendo sempre più importanza nel settore dell’intralogistica.
Negli ultimi anni, clienti e partner commerciali hanno prestato una crescente attenzione alla loro “carbon footprint” – ovvero la quantità di gas dannosi per l’ambiente che immettono nell’atmosfera – e questo li ha spinti a richiedere ai loro fornitori l’adozione di soluzioni tecnologiche che riducessero tali emissioni.

L’efficienza nell’intralogistica è un concetto di grande attualità, quindi, nella produzione industriale, in quanto una gestione ottimale dei flussi dei materiali garantisce maggiore efficienza produttiva, ottimizzazione delle risorse e risparmio economico.

Le aziende ricorrono con sempre maggiore frequenza a sistemi complessi ed automatizzati che rendono più efficiente il prelievo delle merci dalle linee di produzione, lo stoccaggio a magazzino ed il trasporto verso la zona di spedizione. Motori a gas naturale (LNG) e carrelli con batterie agli ioni di litio, app per tracciare le spedizioni e consegne sempre più personalizzate, magazzini che cambiano assetto per gestire la crescita dell’eCommerce.

Sostenibilità ambientale & Intralogistica

Quali sono le tendenze green nel settore dell’intralogistica? 
Facciamo il punto.

Uno dei principali obiettivi della logistica oggi è la riduzione dell’impatto ambientale e dei consumi energetici, perseguita con innovazioni tecnologiche come per esempio i motori LNG per gli autoarticolati e i carrelli con batterie agli ioni di litio, che combinano vantaggi green, economici e operativi.

I primi permettono di ridurre del 90% le emissioni di particolato, del 35% l’emissione di ossidi di azoto e del 10-15% quella di anidride carbonica. Inoltre, grazie ai minori consumi, consentono di ridurre del 20% il costo del carburante.

I secondi, invece, permettono di tagliare del 36% i consumi energetici e le emissioni di anidride carbonica, oltre a migliorare l’efficienza grazie alla minore manutenzione richiesta.

L’introduzione di queste soluzioni è spesso accompagnata da una modifica della relazione di outsourcing. La tendenza è passare da un approccio basato sui costi a uno basato sulla qualità del servizio, ridurre il numero di fornitori, allungare la durata dei contratti di collaborazione e puntare su fornitori in grado di supportare il committente in tutti gli aspetti logistici, in un’ottica di terziarizzazione strategica.

>>> Continua a leggere

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This