Con il delinearsi di percorsi volti alla digitalizzazione, all’automazione, al business in rete e ai sistemi virtuali, non ha tardato a presentarsi un quesito fondamentale: qual è il ruolo dell’uomo nel sistema industria basato sempre più sulle macchine e sulla realtà virtuale?
Ne abbiamo parlato con l’Ing. Mauro Corona, Country Sales Manager di Dematic Italy. Per lui, e per l’azienda che rappresenta, il contatto umano e la presenza sul territorio continuano ad essere aspetti fondamentali, a maggior ragione oggi, nell’era virtuale.

Dematic è un’azienda leader a livello mondiale che offre una gamma completa di soluzioni automatizzate integrate, software e servizi per ottimizzare la supply chain. Ha una rete globale di oltre 6.000 professionisti della logistica, centri di ingegneria e impianti di produzione situati in tutto il mondo, serve aziende piccole, medie e grandi che operano in diversi settori di mercato.

Uno dei modi in cui Dematic riesce a trasmettere la sua natura di realtà globale ma saldamente presente sul territorio, è proprio la Fiera. L’Ing. Mauro Corona ci spiega perché parlandoci del rapporto tra Dematic e Intralogistica Italia.

Cosa significa oggi, nell’era dei rapporti virtuali, del business digitale… scegliere una fiera come Partner?

“Noi come Dematic riconosciamo un grosso valore alla presenza geografica sul territorio; la nostra struttura, pur essendo globale, ha fatto della presenza sul territorio un elemento fondamentale. Questo perché, per quanto l’esposizione tecnologica per esempio possa trovare ulteriori canali, l’incontro tra le persone rimane un tipo di relazione ancora insostituibile.
La fiera è importante per avere feedback, per confrontarsi e capire le esigenze, per conoscere. E se per la ricerca di fornitori i canali sono molti, per i clienti il momento della fiera è ancora sostanziale per avvicinare un possibile partner, capire come lavora e se è in grado di rispondere alle sue esigenze”.

Intralogistica Italia in particolare, con la sua vocazione internazionale, che valore aggiunto riesce a darvi?

“La natura internazionale di Intralogistica Italia è uno degli aspetti che più apprezziamo. Noi stessi siamo una struttura globale, per questo ci interessa molto far parte di un circuito di fiere internazionali, una realtà che ci permetta di incontrare persone da tutto il mondo. La Fiera ci permette di valorizzare una nostra caratteristica importante: possiamo entrare in contatto con clienti da tutto il mondo perché siamo in grado di dare a tutti supporto locale”.

È un’esperienza importante anche per le nostri sedi, che possono condividere informazioni e collaborare. Insomma è un’occasione per creare e condividere valore.

A novembre 2018 è partito l’Osservatorio Intralogistica a cui collaborate anche voi.
Che risultati vi aspettate da questo progetto? Quali sono i dati più significativi che pensate di ottenere?

“Ci aspettiamo che diventi un momento per condividere cultura. Non penso all’Osservatorio come a un momento di promozione commerciale, di ricerca di opportunità. Ritengo sia uno strumento di condivisione dei trend, non tanto al fine di registrarli e sfruttarli, ma piuttosto per comprenderli e guidarli.

Stiamo vivendo un momento di cambiamento, l’industria 4.0 è il segnale che qualcosa sta cambiando e che lo scenario dell’intralogistica di fronte a cui saremo tra qualche anno sarà diverso. L’Osservatorio Intralogistica è un momento per capire le nuove regole che guideranno il settore, un’occasione per condividere, tra colleghi e competitor: un’occasione al servizio del settore.

Queste iniziative sono interessanti e preziose, vanno sfruttate nel modo corretto, perché altrimenti, come mero momento commerciale, sarebbero destinate a naufragare.

Quello con Intralogistica Italia è un rapporto per noi abbastanza nuovo, ci sono state due edizioni della Fiera e sono sicuramente poche per dare delle considerazioni conclusive. Posso dire però che l’Osservatorio Intralogistica è un progetto in grado di dare forza al percorso intrapreso; e noi di Dematic vogliamo dare il nostro supporto perché anche l’Italia abbia la sua Fiera Internazionale”.

Intervista realizzata dalla redazione di TCE Magazine per Intralogistica Italia

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This