Nel 2010 il mondo dello stoccaggio automatico ha vissuto una grande rivoluzione grazie all’arrivo sul mercato di AUTOSATMOVER, un veicolo completamente automatico ideato per lo stoccaggio di pallet in multiprofondità. La macchina è stata concepita e realizzata da AUTOMHA, azienda italiana leader nel settore dell’automazione e del material handling, che ha visto nella possibilità di creare magazzini precisi, dinamici e veloci la risposta ideale alle necessità 4.0.

LA MACCHINA
AUTOSATMOVER è un sistema modulare privo di batteria, composto da due parti differenti:

–  MOVER, la navetta madre che scorre su binari perpendicolari ai canali di stoccaggio, alimentata da una blindosbarra ad ogni livello di carico

SUPERCAP, il satellite figlio posto a bordo, comandato dalla navetta madre tramite wifi e destinato alle missioni di deposito e prelievo dei bancali all’intero delle corsie di stoccaggio. Il satellite non è alimentato da alcuna batteria, ma gestisce la propria carica ogni qualvolta si trovi a bordo del veicolo madre.

 

Mover e Supercap in azione

I VANTAGGI DEL SISTEMA AUTOSATMOVER
Ma quali sono i concreti vantaggi di un sistema con AUTOSATMOVER rispetto al un normale sistema con trasloelevatore?

  • Facilità di installazione: rispetto ad un sistema con SRM, un magazzino AUTOSATMOVER risulta molto meno complesso nella fase di installazione. Le macchine, infatti, nonostante siano in grado di movimentare pallet di pesi e dimensioni uguali a quelli gestiti da un trasloelevatore, presentano una struttura molto più contenuta e maneggevole.
  • Facilità di manutenzione: normali operazioni di manutenzione o riparazione prevedono per i sistemi con trasloelevatore una certa problematicità. Decisamente più semplici sono invece queste operazioni per un magazzino AUTOSATMOVER, che permette di intervenire su una singola macchina alla volta senza bloccare il flusso di magazzino.
  • Maggiore spazio utilizzabile: essendo le macchine meno ingombranti e scorrendo su corsie esterne alla scaffalatura di stoccaggio, questo tipo di soluzione fa in modo che gli spazi interni al magazzino siano sfruttati a pieno, sia per architetture già esistenti che autoportanti.
  • Riduzione dei tempi stoccaggio e picking: grazie alla possibilità di lavorare sia a ciclo singolo sia a ciclo combinato e alla collaborazione di configurazioni più o meno complesse di LIFTER, qualsiasi necessità di ciclica e prestazione viene facilmente soddisfatta dal magazzino AUTOSATMOVER.
  • Minore consumo energetico: un trasloelevatore funziona con una potenza media di 60 Kw, un veicolo AUTOSATMOVER necessita di 4 Kw. Anche in configurazioni con più veicoli, è indubbio il notevole risparmio energetico di questi magazzini.

 

Autosat Mover in configurazione con elevatori

LA CONFIGURAZIONE CON ELEVATORI
In base alle cicliche del cliente, il sistema AUTOSATMOVER permette diverse configurazioni, la più tipica delle quali prevede un AUTOSATMOVER per ciascun livello di stoccaggio. Questo permette di sfruttare a pieno le potenzialità del sistema, dimezzando i tempi di ingresso/uscita pallet dal magazzino. I vari livelli sono serviti da elevatori che portano i pallet prelevati dal veicolo automatico alle baie di handling e viceversa, permettendo quindi ad AUTOSATMOVER di compiere missioni anche durante le fasi di salita e discese degli elevatori. Questo è possibile anche grazie a delle apposite baie di buffer dove le SKU possono attendere l’arrivo delle macchine senza intralciare i movimenti di magazzino. In questo modo non si ha nessun momento di attesa, ma ogni ciclo è perfettamente ottimizzato.

Più atipica, ma comunque possibile, è la conformazione con 1 AUTOSATMOVER per più livelli: adatta a magazzini con cicliche limitate, è il veicolo ad essere spostato nei diversi piani di stoccaggio tramite lifter e a convogliare i pallet presso le zone di ingresso ed uscita. Questa configurazione permette uno stoccaggio meno dinamico rispetto alla prima e presuppone elevatori di dimensioni piuttosto importanti; è una soluzione consigliata per aziende con difficoltà di spazi di stoccaggio e cicli ridotti.

Autosat Mover in funzione

 

CASO PRATICO
Il cliente – importante multinazionale americana del settore Beverage – necessitava di un magazzino autoportante di grandi dimensioni a temperatura controllata per lo stoccaggio automatico dei propri prodotti finiti, soggetti a movimentazioni intense e frequenti.

AUTOMHA ha proposto una soluzione che si è rivelata fin da subito vincente: un magazzino di 64 x 44 x 24 m su 8 livelli di stoccaggio divisi in due aree. Ciascun livello è servito da un AUTOSATMOVER, per un totale di 16 macchine, che gestiscono due diverse tipologie di pallet secondo una logica LIFO. Per ottimizzare a pieno le prestazioni del magazzino, il sistema ha previsto l’inserimento di 4 elevatori, 2 per la salita e 2 per la discesa di pallet.

Questa particolare configurazione ha permesso all’azienda cliente di ottenere cicli combinati di lavoro pari a 138 pallet/h in fase di INBOUND ed OUTBOUND. I pallet sono poi gestiti da un articolato sistema di handling, che contribuisce a rendere il magazzino una perfetta macchina logistica.

Tutto il sistema realizzato è gestito da software ideati e prodotti direttamente da AUTOMHA, che permettono la gestione immediata e costante di ciascuna referenza inserita in magazzino, il controllo delle SKU in entrata ed uscita, l’andamento generale del sistema e la totale tracciabilità della propria filiera produttiva.

Magazzino autoportante

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This