I dettagli della legge per agevolare il processo di industria 4.0

La Legge di bilancio 2017 ha prorogato il superammortamento del 140% per gli investimenti in beni strumentali materiali nuovi e ha introdotto il nuovo iper-ammortamento al 250%.

La nuova legge ha potenziato uno strumento agevolativo prevedendo che il costo di acquisto sia maggiorato del 150% (c.d. iper ammortamento) per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, per i beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0.
Per i soggetti che beneficiano di quest’ultima maggiorazione (150%) e che nello stesso periodo d’imposta effettuano investimenti in beni immateriali strumentali, il costo di acquisizione di detti beni è maggiorato del 40%.

Con la Legge di bilancio 2017 (art. 1, co. 9, Legge 11 dicembre 2016, n. 232) è stato introdotto l’iper-ammortamento al 250% per alcune particolari categorie di beni rientranti nel “Piano Nazionale Industria 4.0”. Parliamo di macchinari industriali ad alto contenuto tecnologico, interconnessi e collegati ad internet, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

La norma, con una definizione assai generica dei beni oggetto dell’agevolazione, introduce la possibilità di maggiorare del 150% il costo di acquisto di determinati beni materiali strumentali nuovi, il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti.

Scopriamo insieme nel dettaglio quali strumenti rientrano nell’agevolazione e quali caratteristiche devono avere mezzi e sistemi.

Continua a leggere >
 
< Torna alla pagina principale

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This