La logistica e, in particolare, i trasporti costituiscono il servizio di maggior importanza e peso – in termini di efficienza e costi – di supporto al commercio internazionale.
I Paesi che come il nostro vedono nell’esportazione dei propri manufatti un fondamentale motore di crescita, devono necessariamente focalizzare la propria attenzione sull’efficienza dei processi logistici.

Un network logistico globale e competitivo impatta positivamente sull’attività economica dei Paesi.
Ciò è confermato anche dai dati emersi da uno studio della World Bank che evidenzia come, a parità di reddito procapite, i Paesi con una migliore prestazione logistica sperimentano una maggiore crescita, nella misura dell’1% del PIL e del 2% del commercio.

L’impostazione del canale distributivo internazionale comporta, oltre alla scelta della modalità di presidio commerciale del mercato (per esempio apertura di filiali oppure accordi con distributori locali), la scelta del livello di presidio del processo logistico.
Un alto livello di presidio implica un ruolo attivo dell’azienda nell’organizzazione dei flussi delle merci, con l’adozione di rese Incoterms© di tipo “C” (es CIF) o “D” (es DAT).

Secondo una recente ricerca del Politecnico di Milano, esiste un basso livello di presidio del processo logistico nelle esportazioni dei prodotti (solo il 41% delle aziende presidiano il processo).
Tale valore aumenta al 66% se si considerano le importazioni, probabilmente “facilitate” dalla concentrazione dei flussi su singole tratte o in singole aree di sourcing.

La ricerca mette in evidenza che nel 13% dei casi le aziende motivano la scelta di presidiare il processo logistico all’estero in seguito ad una proposta del fornitore di servizi logistici, evidenziando un potenziale ruolo proattivo⁄propositivo di quest’ultimo.
È il caso, ad esempio, di una piccola azienda italiana (20 milioni di fatturato) che, supportata da uno spedizioniere, è passata gradualmente da una consegna dei macchinari sul mercato USA con resa EXW alla consegna con resa DDP.

Continua a leggere su Logisticamente.it  >>>

 

< Torna alla pagina principale

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This