Riassumendo il contenuto delle precedenti puntate di questa serie di articoli, tutto quello che abbiamo ottenuto finora (la definizione precisa di ogni servizio e delle sue fasi operative, la modellizzazione matematica di ognuna di esse e la messa a punto del file sintetico per la valutazione dei costi connessi ai servizi e la corrispondente possibilità di calcolarne le variazioni al variare delle condizioni esterne) è funzionale a stendere un contratto di servizio logistico tra il cliente e l’operatore.

Vediamo ora qualche suggerimento per stendere anche la parte tecnico – contrattuale nel modo più chiaro, sempre a tutela di entrambi i contraenti, sia l’operatore logistico che dovrà muoversi nello svolgimento dei servizi entro ambiti ben definiti, sia il committente, che dovrà gestire le richieste di servizio e la misurazione dei suoi livelli di soddisfazione entro il perimetro descritto dal contratto.

I due documenti che costituiscono la parte tecnica del contratto sono:

  1. Il Capitolato Tecnico dei Servizi
  2. L’Allegato Economico

In questi documenti sono affrontati la descrizione, i costi e i livelli di servizio, che rappresentano i driver principali per il controllo dell’efficienza e dell’efficacia garantiti dal sistema.

Ciò che riguarda la stesura della parte “legale” del contratto di servizio (termini, durate, garanzie economiche, clausole legali, ecc.) non viene approfondita in quanto è materia non del logistico ma dell’ufficio contratti (ufficio commerciale per l’operatore, ufficio acquisti per il cliente) delle due aziende contraenti.

Giunti a questo punto dello sviluppo dello studio e del progetto di servizio, abbiamo a disposizione una suddivisione dei servizi molto dettagliata, che è servita come base di partenza per la preparazione del modello matematico delle tariffe; inoltre, come prodotto del modello matematico, è già a disposizione un elenco delle attività che richiedono una specifica tariffazione, ed anche le tariffe stesse calcolate.

Questo documento, ossia il modello matematico dei servizi, unitamente agli altri due sopra citati, rappresenta il cuore tecnico del contratto di servizio logistico.
Occorre tradurre nel contratto tale documento, che può essere molto schematico e sintetico, scrivendolo in una forma assolutamente non interpretabile.

> Prosegui la lettura su Logisticaefficiente.it

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This