Lo scorso 13 novembre, Modula SpA ha tagliato il nastro del nuovo plant produttivo collocato nel distretto industriale di Suzhou, nella provincia dello Jiangsu, non lontano da Shangai.
Il nuovo polo produttivo dell’azienda italiana fa capo a Modula (China) Automation Equipment Co., Ltd.: una realtà nata nel 2018 grazie ad un investimento complessivo di 25 milioni di dollari. Con l’inaugurazione, Suzhou diventa a tutti gli effetti  una delle 3 sedi produttive globali del gruppo Modula, dopo Salvaterra (Italia) e Lewiston (USA).

Il nuovo polo produttivo – già attivo e funzionante al 100% – occupa un’area di 25.000 metri quadrati, con una superficie coperta di 15.000 metri quadrati e 80 dipendenti destinati a diventare 150 nei prossimi anni.

La cerimonia: chi c’era, cosa si è detto

Oltre 300 persone hanno partecipato alla cerimonia che, dopo la tradizionale Lion Dance, ha visto alternarsi sul palco il board di Modula e autorità italiane e cinesi. Sono intervenuti Franco Stefani – Presidente di Modula SpA, Valeria Petroli – Deputy Trade Commissioner dell’Agenzia ICE – Italian Trade & Investment Agency di Shangai, Valtero Canepa – Vice Presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina, il console Aggiunto Maria Ludovica Murazzani e la rappresentante della municipalità di Suzhou (SIP).

Nelle loro parole l’orgoglio per la sempre più viva cooperazione tra Cina e Italia, paesi sempre più legati in termini economici e per le eccellenze italiane che investono in Oriente. La nuova filiale di Modula rappresenta un altro investimento in questo distretto per l’imprenditore Franco Stefani, che conferma la scelta fatta già nei primi anni 2000 – quando aveva puntato proprio su queste aree fondando System China, dedicata alla produzione di impianti per la ceramica.

Modula Grand Opening - la cerimonia

Il tour guidato

Al termine degli interventi, gli ospiti hanno avuto la possibilità di effettuare un tour della fabbrica cinese. La visita è stata guidata dallo staff, che ha illustrato in dettaglio il processo produttivo dei magazzini automatici lungo l’intero percorso che va dalla materia prima al prodotto finito, passando dalle isole robotizzate alle Linee Salvagnini, in uno stabilimento iper moderno che si ispira ai principi di Industria 4.0.
Lo stabilimento è partito con una capacità produttiva di 5 macchine a settimana per arrivare a raggiungere le 1.000 unità all’anno e servire l’intero mercato asiatico, con la medesima qualità europea, a partire dal 2021.

“Un altro traguardo importante per Modula, che non solo conferma la sua impronta internazionale, ma rafforza la sua presenza nel territorio asiatico trasferendo Know How e investendo in Paesi ad alto potenziale di crescita come la Cina. Concepita come la fabbrica italiana, anche qui protagonista assoluta è l’innovazione: dalla materia prima al prodotto finito. È una realtà all’avanguardia, diretta da personale italiano e cinese altamente qualificato, un modello di Industria 4.0, in cui la figura dell’uomo è ancora centrale” dichiara Franco Stefani, Presidente di Modula SpA.

Modula Grand Opening - il tour guidato

Chi è Modula

Modula, nata inizialmente come unità operativa di System Logistics SpA (ora parte del Gruppo Krones), è divenuta una società per azioni nel 2016, mentre i primi magazzini verticali a cassetti sono stati creati alla fine degli anni 80, per merito di un’intuizione di Franco Stefani, dando così una svolta al settore dell’intra-logistica. La realtà industriale di Modula oggi conta 600 dipendenti nel mondo, di cui il 50% sono impiegati nel quartier generale di Salvaterra (RE).

Il gruppo Modula vanta ora 8 Filiali nel mondo, oltre 100 dealer, 15.000 clienti in oltre 50 Paesi. Nel 2018, le vendite dei magazzini Modula hanno superato le 2.500 unità. Il fatturato ha registrato negli ultimi 5 anni una crescita del 26% (CAGR) arrivando a 160 milioni di euro.

Il processo di internazionalizzazione di Modula, divenuta un player di primo piano nel settore dell’intra-logistica, mostra come l’attività di Franco Stefani sia in continua evoluzione, sottolineando da un lato l’importanza della continuità d’impresa e dall’altro il ruolo da protagonista nell’espansione a livello mondiale del made-in-Italy d’eccellenza.

 

 

 

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy

Share This