Un’indagine Istat ha dimostrato un basso livello di digitalizzazione delle PMI italiane. Introdurre un software per il magazzino può essere l’inizio della transizione digitale: ecco i vantaggi

L’Italia è un Paese il cui tessuto industriale è costituito da piccole e medie imprese, anche per quanto riguarda il settore della logistica. L’utilizzo di software gestionali o software per il magazzino possono essere dei validi alleati.

Un’indagine condotta dall’Istat, realizzata tra giugno ed agosto 2020, ha rilevato che l’82% delle realtà con almeno 10 addetti ha introdotto al massimo 6 delle 12 attività previste dall’Indice europeo di Digitalizzazione, anche se la maggior parte delle imprese si ferma a 5.
Questo dato è estremamente preoccupante mostrando un’arretratezza delle imprese italiane sul fronte della digitalizzazione.

In tal senso un valido aiuto per le aziende per attivare un processo di trasformazione digitale può essere rappresentato dall’utilizzo di un software gestionale o un software per il magazzino.
Si tratta di programmi pensati per aumentare l’efficienza aziendale supportando gli operatori nello svolgimento di molte mansioni, tra cui la fatturazione elettronica, i registri IVA, la gestione di ritenute fiscali e i contributi previdenziali.

 

Continua a leggere su Logisticamente.it >

Hannover Fairs International GmbH | Fiera di Hannover | Via Paleocapa, 1 MILANO - P.IVA 08082840961 | tel. 02 70633292 | info@hfitaly.com | Privacy Policy | Informativa sui Cookie